Moschetti (VII Municipalità): «Verde pubblico abbandonato, preoccupato per la riapertura delle scuole»

Alberi da mesi in attesa di potatura, erbacce cresciute a dismisura con cortili e giardini che assomigliano sempre di più a delle vere giungle, finestre serrate per la presenza di insetti. Dopo l’annuncio delle linee guida varate dal Comitato Tecnico Scientifico e dal Ministero dell’Istruzione, in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico fissato per il 14 settembre, che vorrebbe l’utilizzo degli spazi esterni per garantire il distanziamento e il rispetto delle misure anti Covid, Maurizio Moschetti, presidente della VII Municipalità, non nasconde la propria preoccupazione.

Presidente, in questo momento guardando la situazione in cui versano le aree esterne dei plessi del territorio, si stenta a credere possa partire il nuovo anno scolastico.

«La situazione è così critica che ho affrontato la questione della necessità di interventi di manutenzione del verde pubblico nelle scuole, anche nel corso del tavolo sulla sicurezza, tenutosi in Municipalità, alla presenza del prefetto. Ribadisco ciò che sto implorando da mesi, in tutti i confronti istituzionali: serve una programmazione urgente, c’è confusione perfino su chi e dove si deve intervenire,  così non si può andare avanti. In tal senso, dopo un’ulteriore sollecitazione, domani terrò una riunione via web con l’assessore comunale Felaco per fare il punto della situazione».

Finora quali interventi sono stati effettuati?

«Al momento sono stati effettuati degli interventi, concertati sempre con l’assessorato, al plesso Pascoli di viale delle Galassie e alla Berlinguer ma da tutti i tre quartieri arrivano segnalazioni quotidiane. Senza giardinieri, senza risorse adeguate non si va da nessuna parte. Per questo auspichiamo che, interfacciandoci con l’assessorato competente di Palazzo San Giacomo, si possa trovare una soluzione in grado di mettere in campo una task force per la pulizia del verde, coinvolgendo ex lsu, Napoli Servizi, cooperative».

Diversi consiglieri lamentano la mancata convocazione di Consigli sul tema del verde pubblico.

«Le attività consiliari sono bloccate in tutte le Municipalità per l’emergenza Covid, come evidenziato in una nota che un presidente di Municipalità ha sottoposto all’attenzione del segretario generale e siamo in attesa di nuove disposizioni,  ma questo non significa aver sottovalutato il problema, tanto è vero che ne abbiamo parlato con il prefetto, ottenendo il suo interessamento rispetto ai servizi competenti del Comune. E’ impensabile che non si intervenga nelle scuole. Per l’indisponibilità alla fruizione degli spazi esterni, alla Marta Russo un’associazione ha perfino dovuto bloccare le proprie attività socioeducative».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...