Calata Capodichino, lastre di eternit abbandonate fuori all’ex Leonardo Bianchi

Lastre di amianto occultate in comuni sacchi neri per i rifiuti, abbandonate sul marciapiede di calata Capodichino, fuori all’ex ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi. Sullo stesso marciapiede, sempre alla luce del sole, copertoni ed altri rifiuti ingombranti.

«Calata Capodichino – denuncia Luigi Fucci, consigliere della III Municipalità del gruppo La Città – da una delle principali arterie di collegamento tra l’area Nord e il centro del capoluogo, non può continuare a presentarsi come una pattumiera a cielo aperto, con pesanti conseguenze igienico – sanitarie e sul decoro pubblico. Servono urgenti controlli per fermare questo scempio ambientale».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...