Monsignor Domenico Battaglia è il nuovo vescovo di Napoli

Monsignor Domenico Battaglia, vescovo di Telese-Cerreto-Sant’Agata de’ Goti succede al cardinale Crescenzio Sepe nella guida della Chiesa di Napoli.

Notizia annunciata da pochi minuti congiuntamente dalla Sala Stampa Vaticana e dalle rispettive diocesi convocate per l’occasione.

Per molti si tratta di una conferma di voci che già da mesi circolavano e davano per scontata una simile scelta da parte di Papa Francesco per la Chiesa partenopea: Mons. Mimmo Battaglia, ordinato vescovo nella Cattedrale di Catanzaro il 2 ottobre 2016, sia da prete che successivamente da vescovo ha manifestato quale segno forte della sua missione pastorale la vicinanza agli ultimi, l’ascolto, l’incontro, il dialogo, il “tu per tu” (a Catanzaro, nella sua Diocesi di origine era soprannominato “prete di strada”).

Il Bollettino della Sala Stampa Vaticana

Rinuncia e nomina dell’Arcivescovo Metropolita di Napoli (Italia)

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Napoli (Italia), presentata da Sua Eminenza Reverendissima il Cardinale Crescenzio Sepe.

Il Santo Padre ha nominato Arcivescovo Metropolita di Napoli (Italia) S.E. Rev.ma Mons. Domenico Battaglia, trasferendolo dalla Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti.

Il profilo del nuovo vescovo

S.E. Mons. Domenico Battaglia è nato il 20 gennaio 1963 a Satriano, provincia di Catanzaro e Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace. Ha svolto gli studi filosofico-teologici presso il Seminario San Pio X di Catanzaro.

Ordinato sacerdote il 6 febbraio 1988, è stato Rettore del Seminario Arcivescovile Liceale di Catanzaro e Membro della Commissione Diocesana Giustizia e Pace (1989-1992), Amministratore Parrocchiale a Sant’Elia, Parroco della Madonna del Carmine a Catanzaro, Direttore dell’Ufficio Diocesano per la Cooperazione Missionaria tra le Chiese, Parroco a Satriano (1992-1999). È stato successivamente Collaboratore del Santuario Santa Maria delle Grazie di Torre Ruggero, Collaboratore Parrocchiale a Montepaone Lido e Amministratore della Parrocchia di Santa Maria di Altavilla a Satriano.

Dal 1992 è stato Presidente del Centro Calabrese di Solidarietà, struttura legata alle Comunità Terapeutiche (FICT) di don Mario Picchi. Dal 2000 al 2006 è stato Vicepresidente della Fondazione Betania dell’Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace. Dal 2006 al 2015 ha ricoperto l’incarico di Presidente Nazionale della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche. Eletto Vescovo di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti il 24 giugno 2016, è stato cosacrato il 3 settembre success

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...