De Magistris: «Puliremo a tempo record la cappella per le vittime del Quadrivio di Secondigliano»

«Puliremo a tempo di record, entro il 23 gennaio, la cappella dedicata alle vittime della strage del Quadrivio di Secondigliano». E’ l’impegno assunto dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, nel corso del programma “Barba e Capelli” su Radio CRC, dopo la denuncia raccolta dal conduttore Corrado Gabriele che aveva dato voce alla denuncia del presidente dell’Associazione Familiari Vittime del Quadrivio, Sandro Russo, sullo stato di degrado della cappella di via Limitone d’Arzano.

Russo, nell’annunciare che quest’anno, in occasione del 25esimo anniversario della tragedia in cui persero la vita 11 persone, non si terrà la consueta commemorazione, non solo per le norme anti Covid, ma anche per le condizioni di totale incuria in cui versa la piccola struttura dove il 23 gennaio di ogni anno, alla presenza dei familiari delle vittime, di una rappresentanza di studenti e di istituzioni locali, veniva deposta una corona d’alloro in memoria di chi fu inghiottito in un’enorme voragine apertasi dopo lo scoppio di una condotta del gas causata dal crollo di una galleria sotterranea.

Da anni i familiari delle vittime chiedono al Comune il ripristino del decoro dell’area circostante la cappella, ancora in attesa di riqualificazione. Finora sono cadute nel vuoto le promesse della realizzazione di un monumento da dedicare alle vittime così come la bonifica del terreno invaso da erbacce e rifiuti e l’avvio del tanto atteso progetto di restyling.

Ora è corsa contro il tempo, stando alle parole del sindaco, per rendere possibile entro 48 ore l’accesso alla cappella in condizioni di pulizia e sicurezza (l’impianto elettrico obsoleto, il tetto danneggiato), perché né la pandemia né l’indifferenza possono cancellare il ricordo di quella strage. Da qui la protesta dei familiari delle vittime che, oltre la pulizia, chiedono di ripristinare dignitosamente la cappella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...