L’attore e regista Salvatore Barruffo: «Il mio teatro per i giovani di Secondigliano»

«Il teatro non è altro che il disperato sforzo dell’uomo di dare un senso alla vita», così diceva Eduardo De Filippo quando gli domandavano cosa fosse il teatro e le cose da allora non sono cambiate. Il teatro infatti è una fonte di benefici per corpo e mente: aiuta a vincere la timidezza, aumenta l’autostima, favorisce la socializzazione creando gruppo e tanto altro. Qui a Secondigliano c’è chi da anni ne è innamorato ed è Salvatore Barruffo, un attore che vorrebbe far apprezzare quest’arte a più persone possibili grazie a dei corsi di teatro per tutte le età. Abbiamo fatto due chiacchiere con lui per saperne di più.

Da dove nasce la sua passione per il teatro? Quanto è importante il teatro per questo quartiere?

«Io sono nato al Corso Italia ed ero attratto dai film di Totò, proprio con lui nasce la mia passione e sono ancora qui dopo 43 anni di teatro. Con la mia prima compagnia teatrale facevamo degli spettacoli quando a Secondigliano non c’era nessuno. Il teatro mi prese molto perché insegna tante cose, non solo il recitare, ma la puntualità, l’educazione, il rispetto degli altri e questa mia passione continua ancora oggi ed è stata sempre presente nella mia vita, dandomi delle occasioni anche nel mondo televisivo come un ruolo in “Un posto al sole”. Nonostante questo io vengo solo dal “vecchio teatro”. Per il quartiere in realtà abbiamo un altro grande progetto, oltre ai corsi di teatro ed è quello di voler costruire un teatro a Secondigliano, che ne è priva, in una traversa del corso: il responsabile di quest’iniziativa è Antonio Letizia che è titolare di questo spazio e cercheremo insieme di dialogare con le istituzioni per aprire l’unico teatro di questo quartiere».

Quando cominceranno e dove si terranno i corsi di teatro?

«Cominceranno dopo il 15 ottobre e si terranno quasi certamente al centro giovanile Sandro Pertini, ex municipio di Secondigliano».

A chi si rivolgono e come ci si può iscrivere?

«Gli interessati possono contattare direttamente me al numero 3397353713 e non ho posto alcun limite di età, come già ho detto in altre occasioni. Questo corso a Secondigliano, così come è stato pensato, avrà un costo mensile di 30 euro e 20 euro di iscrizione, un prezzo minimo pensato ad hoc per questo quartiere in cui c’è tanta voglia di fare, ma spesso la mancanza di denaro blocca tanti progetti».

Quali sono le finalità che vorrebbe raggiungere con i suoi corsi di teatro?

«Creare innanzitutto una grande famiglia che sia fatta di ragazzi che non trascorrono intere giornate su internet o al bar dopo la scuola, ma che abbiano una gran voglia di stare insieme per fare teatro. Il teatro infatti è soprattutto cultura: è bello pensare di poter dare loro degli scopi o delle aspirazioni in questo territorio che a loro non offre nulla. Magari, dato che abbiamo anche dei piccoli iscritti di 6/7 anni, il teatro può essere un importante mezzo di formazione che potrà farci scoprire anche dei giovani talenti o potrà soprattutto essere un passatempo diverso dai videogiochi».

Sara Finamore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...