Volare sulle ali della fantasia per raggiungere mondi lontani: ecco il primo romanzo di Mirko Esposito

Volare sulle ali della fantasia per raggiungere mondi lontani e conoscere creature fantastiche, ma allo stesso tempo focalizzare l’attenzione su un’emergenza attuale come la difesa dell’ambiente e la crisi climatica: questo è ciò che ha fatto Mirko Esposito, scrittore napoletano, con il suo primo romanzo “I Najima”.

Esposito ha cercato infatti di avvicinare i ragazzi ad uno dei problemi più urgenti attraverso un genere, quello fantasy, che sembra essere in antitesi con la realtà che ci circonda, ma che, al contrario delle aspettative, dimostra di essere perfettamente in linea con la riflessione e la sensibilizzazione sulla tematica ambientale. Ne abbiamo parlato direttamente con lui per immergerci al meglio nella storia.

Quali sono gli/le autori/autrici a cui si è ispirato per la scrittura del suo libro e a quale genere si sente di appartenere maggiormente?

«Non ho avuto autori di riferimento, riguardo questo libro. Mi sono lasciato trasportare dalla fantasia, come infatti il genere fantasy, di cui fa parte la storia, richiede. Il genere che preferisco è appunto il fantasy, attraverso il quale, mi sento libero di spaziare con la mente».

Quando e come nasce l’idea di scrivere questo romanzo?

«Nasce per caso, ma scrivere è stata sempre una mia passione. In pieno lockdown ho trovato il tempo che mi occorreva per realizzare questo mio primo romanzo. Il tempo è fugace e in quel periodo ho capito cosa vuol dire vivere a pieno ogni respiro».

Ci può raccontare una breve trama del libro?

«I Najima sono creature luminose, alte quanto il mignolo di una mano e sono arrivati da un mondo lontano settemila anni fa, rigenerando la Terra, quando la stessa era avvolta da cataclismi. Con il loro potere chiamato “Takeh” gestiscono gli equilibri dei pianeti consentendo lo scorrere della vita. La narrazione si sposta ai nostri tempi su un’isola al largo della penisola italiana, dove vive una ragazza di nome Sophie, la quale è orfana di madre e vive con il padre e i suoi due fratelli, in una casa che profuma di mare. Sophie ama fotografare la natura, mangiare pistacchi e passare il suo tempo con un amico di nome Giulio. Il giorno dopo un tremendo terremoto la giovane fa la conoscenza di sei Najima, i quali la trasporteranno in una nuova e inaspettata avventura, contro un nemico pericoloso. La ragazza scoprirà che il potere più forte è sentirsi amato da chi si ama».

Quale messaggio vuole lanciare ai suoi lettori?

«Ho dedicato questa storia ai ragazzi e alle ragazze, che saranno gli uomini e le donne del futuro. Spero che loro possano apprendere dai Najima l’amore per la natura e che in loro possa accrescere l’appartenenza verso il nostro pianeta che è fonte della nostra esistenza».

Cosa si sente di dire per invitare a leggere il suo libro e dove è possibile acquistarlo?

«Il libro si trova in tutte le librerie d’ Italia e in ogni store online. Per chi volesse conoscere una storia nuova e immergersi in un’avventura ricca di personaggi in grado di trasmettere emozioni e valori, propongo questa lettura che spero non vi deluderà».

Sara Finamore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...