Fico a Secondigliano: “Un patto nazionale per dare futuro alle periferie”

“Secondigliano, un’altra Napoli- dove morti e bambini convivono per strada”. Questo il titolo del dibattito che si è tenuto ieri, presso il centro giovanile “Sandro Pertini” in piazza Luigi di Nocera a Secondigliano e che aveva un obiettivo significativo: cercare di instaurare un nuovo dialogo con le istituzioni affinché i riflettori sulla periferia nord di Napoli non siano spenti, ma che al contrario si possa tenere alta l’attenzione sulle numerose mancanze di servizi, infrastrutture ed opportunità.

Alla conferenza sono intervenuti: il Presidente della Camera Roberto Fico, il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il Procuratore della Repubblica di Napoli Giovanni Melillo e il presidente del “Larsec”, Vincenzo Strino, associazione attiva da anni sul territorio. Ha moderato la discussione la Vicedirettrice del giornale “Il Fatto Quotidiano”, Maddalena Oliva, autrice di un reportage su Secondigliano, tra luci ed ombre, da cui ha preso spunto il dibattito.
“Sono convinto che Secondigliano sia un luogo molto importante per Napoli, dove c’è una forte identità e proprio attorno a quest’appartenenza dobbiamo lavorare. E’ necessario quindi stilare un patto stretto tra tutti i livelli istituzionali e il quartiere, anche con l’aiuto degli investimenti dello Stato, affinché Napoli diventi una questione nazionale e possa essere realmente una città che guarda al futuro, nonostante le difficoltà” queste le parole di Roberto Fico che ha proseguito rimarcando la sua volontà di continuare a vivere a Napoli per scelta e ha concluso il suo intervento, affermando : “Qui mi impegno personalmente perché Napoli abbia il futuro che merita e oggi mi batto per questa città da Presidente della Camera”.
“Mi hanno chiesto se questa fosse l’ennesima passerella delle istituzioni e ho risposto che non è così stavolta, perché credo che con il nuovo governo della città, possiamo lavorare insieme” – comincia il suo intervento Vincenzo Strino: “Noi di Secondigliano siamo in mezzo tra la Napoli dei turisti e Scampia, siamo soli. Qui non c’è la stessa risposta delle istituzioni che si nota a Scampia, mancano le strutture, un dialogo con le istituzioni e nonostante ci troviamo vicini all’aeroporto, non ci sono progetti per creare una rete sul quartiere”.
Il Sindaco Manfredi ha posto l’attenzione sulla gestione delle periferie: “Quando parliamo di periferie, in ogni città, vuol dire che le persone che le abitano si sentono abbandonate, senza un intervento massiccio dello Stato e la cosiddetta politica dei tagli ha penalizzato soprattutto queste realtà”- ha proseguito toccando la questione di Scampia: “Scampia è diventata il simbolo del male, ha acceso i riflettori su di sé e ha ricevuto molti interventi statali, ma dobbiamo capire che, in qualsiasi quartiere, i criminali sono la minoranza, perché la gente perbene subìsce il predominio della parte criminale. Dobbiamo fare una politica che dia più attenzione a tutti i cittadini, partendo proprio dalle periferie, perché il non voto, il non interesse verso la politica che si nota in queste zone, nasce da un’incapacità dello Stato di intervenire nei bisogni concreti dei cittadini”.
E’ intervenuto poi il Procuratore Melillo, riagganciandosi al discorso del Sindaco: “Una risposta concreta potrebbe essere il riutilizzo di qualche spazio di questa struttura per le realtà associative come il Larsec, offrendo così punti di aggregazione a questa zona” – ha proseguito trattando della questione criminalità a Napoli: “La situazione della città è grave e mi preoccupa, necessita di un intervento fuori dall’ordinario, non può essere ridotta a questioni di ordine pubblico. Ci sono poche denunce di estorsione ad esempio perché, ipotizzo addirittura che le attività commerciali siano intrinseche al settore criminale. In queste zone, soprattutto, non possiamo ridurci esclusivamente all’intervento repressivo”.

Sara Finamore

Pallina di Natale personalizzata SPONSORIZZATO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...