Basket, vittoria tra le mura amiche per la CP SERVICE Secondigliano

Vittoria tra le mura amiche per la CP SERVICE Secondigliano che al termine di una partita equilibrata dall’inizio alla fine, riesce ad avere la meglio sul CAP Nola per 63-59.

Caporaso apre il match per gli ospiti con una tripla piedi per terra su uno scarico, Schiavone realizza in reverse con la mano sinistra, Caporaso segna ancora da sotto in seguito a un taglio backdoor subìto da Celentano e coach Carrozzo è costretto a chiamare il primo timeout della partita (0-7). In uscita dalla sospensione è Iommelli a mettersi in evidenza prima con un appoggio a tabellone su scarico di capitan Fabrizio Esposito e poi col jumper dal midrange assistito da Celentano.

Le iniziative dei soliti Caporaso e Schiavone e la tripla di De Feo consentono ai viaggianti di mantenere il vantaggio costruito nella prima metà di quarto e chiudono sul +8 (11-19). Capitan Fabrizio Esposito apre il 2 quarto prima con un lay-up in penetrazione, poi con un siluro dai 6.75, seguiti dal contropiede finalizzato dal nuovo acquisto Christian Esposito (proveniente dalla Virtus Pozzuoli, Serie B) ed il coach ospite è costretto a chiamare timeout (18-19). Al rientro Celentano realizza in contropiede, capitan Fabrizio Esposito va a segno con un’altra delle sue triple, gli ospiti rispondono prima con Esposito A. e poi con la tripla di Guida.

Christian Esposito è scatenato, firma un minibreak di 8-0 praticamente da solo, realizzando 2 triple dall’angolo e 2 tiri liberi (35-29). Partita che si accende nel 3 quarto, Schiavone prima realizza due volte da 2 punti poi si prende fallo tecnico e consente a Baldares di realizzare dalla lunetta. L’esterno classe 2006 subisce fallo e realizza ancora 2 tiri liberi di fila, poi ci pensa prima capitan Fabrizio Esposito col siluro da 3 punti e Iommelli poi da dentro l’area a chiudere il quarto ancora sul +5 Secondigliano (49-44).

Nell’ultima frazione di gioco Nola parte benissimo firmando subito un mini parziale di 7-0 con De Feo che prima realizza da 2 in contropiede a seguito di una sanguinosa palla persa di Celentano e poi da 3 punti con un siluro da 9 metri, coach Carrozzo decide di fermare il gioco chiamando timeout.

Al rientro in campo ci pensa ancora una volta capitan Fabrizio Esposito con le ennesime 2 bombe dall’arco della partita seguite ancora da una tripla dall’angolo del nuovo arrivato Christian Esposito. Nola rimane aggrappata alla partita con le iniziative di Guida e Caporaso, ma vengono subito fermate dall’and one di Cino che di fatto chiude definitivamente il match (63-59).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...