Secondigliano, minacce di morte  a sicari:  arrestato il ras Gennaro Casaburi

Arrestato dagli agenti del commissariato di Secondigliano, guidato dal vicequestore aggiunto Raffaele Esposito  e della Squadra Mobile su mandato del gip di Napoli Gennaro Casaburi, 44 anni, ras di via del Cassano, nel rione Berlingieri, area ad alta fibrillazione camorristica negli ultimi mesi nel quartiere di Secondigliano. Deve rispondere di atti persecutori, reato aggravato dal metodo mafioso, sequestro di persona e violenza privata.

Casaburi, a sua volta vittima di un tentato omicidio il 19 dicembre 2020 in cui furono sparati contro di lui 9 colpi di pistola, agguato per il quale due persone arrestate ad aprile 2021 sono già state condannate in abbreviato a 14 anni di reclusione e altre due andranno a giudizio a breve davanti alla quarta sezione penale, avrebbe da luglio 2021 fino a febbraio scorso perseguitato con un’intensità crescente il padre di uno dei due condannati e persone loro vicine, arrivando anche a sequestrare i due dipendenti di un bar situato nei pressi dell’abitazione della vittima, perché recapitassero le sue minacce di morte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...