Il cardinale Sepe: “Don Vittorio Siciliani autentico testimone di Cristo”

Don Vittorio, il missionario che amava portare Cristo tra la gente, il sacerdote che costruì la comunità della Resurrezione partendo da uno scantinato, l’architetto della vigna del Signore al quale l’intera Chiesa di Napoli deve tanto.

Nel secondo anniversario della morte di don Vittorio Siciliani, l’arcivescovo emerito di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe lo ricorda così durante l’omelia della solenne celebrazione tenutasi nella parrocchia di piazza della Libertà, cuore del rione Monterosa, oggi guidata da don Francesco Minervino.

Un parroco che ai clamori mediatici preferiva il silenzio: “Non stava sempre sui giornali. Faceva e zitto”, dice il cardinale. “Un insegnamento di vita profondamente umano e realisticamente cristiano”, aggiunge Sepe, sottolineando come l’intera vita di don Vittorio sia stata scandita dell’umiltà e dall’impegno di essere testimone di Cristo.

Un legame quello tra padre Vittorio e la comunità da lui fondata, che non si è mai spezzato, e ogni giorno rivive nei ricordi di chi in quel parroco ha sempre trovato una guida spirituale e un punto di riferimento per le più disparate esigenze sociali.

Al termine dell’omelia il cardinale ha voluto ringraziare don Minervino per aver raccolto il testimone di don Siciliani attraverso un intenso impegno pastorale, guardando con attenzione all’ambito giovanile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...