Secondigliano, caduto dal tetto della piscina: morto operaio 48enne

E’ morto questa mattina all’ospedale Cardarelli, in seguito ai gravi traumi riportati, Walter Carbone, l’operaio 48enne napoletano precipitato dal tetto in legno lamellare della piscina comunale di corso Secondigliano, dove era impegnato per un sopralluogo.

L’incidente sul lavoro è accaduto ieri mattina, intorno alle 9:30. Sul posto erano intervenuti i carabinieri della locale stazione, guidata dal maresciallo Luigi Di Pastena e i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli per i rilievi del caso, oltre a personale dell’Asl per le verifiche di competenza.

L’uomo è caduto, per cause ancora in fase di accertamento, da un’altezza di circa 12 metri. L’area in questione resta sotto sequestro. Al Cardarelli l’operaio era arrivato in gravissime condizioni. Diversi i messaggi di cordoglio pubblicati sui social in ricordo del 48enne originario di Volla che lascia moglie e due figli.

Sull’accaduto indagano i carabinieri della compagnia Stella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...