Marano, convalidato il sequestro di un’attività di rivendita di auto: non aveva i requisiti per restare aperta

Marano. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli Nord, ha proceduto alla convalida e al sequestro preventivo di un’attività di vendita di autovetture tenuta in funzione nonostante che il prefetto di Napoli, avesse emesso un provvedimento antimafia ostativo nei confronti della medesima ditta. Il Provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord, ha dunque convalidato il sequestro operato di recente dalla polizia municipale di Marano  che durante un normale controllo aveva appurato che l’attività commerciale gestita da C.P. cugino del boss Polverino, non era stata dismessa. Dai controlli effettuati sul posto, emergeva, inoltre, che l’attività non si era limitata alla mera inosservanza del provvedimento prefettizio, ma aveva creato al suo interno un locale adibito ad officina non autorizzata con auto incidentate da riparare e poi da rivendere. Molte di queste auto recavano perfino targa francese. Il valore dei beni sequestrati si aggira sui 300 mila euro. All’interno dell’autosalone la polizia locale aveva rinvenuto ben 46 auto. Per questo motivo, l’autorità giudiziaria aveva disposto il sequestro preventivo dell’area in questione, dei manufatti, dei veicoli oltre che delle attrezzature coinvolte nel reato.

Angelo Covino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...