Capodanno a Napoli, domani il secondo giorno con tre  grandi eventi

Domani 30 dicembre continua la quattro giorni del Capodanno a Napoli. Tre gli eventi in programma, che inizieranno sin dal mattino, ci sono:

ore 10:00 presso la Casa Circondariale per Minori di Nisida (evento dedicato esclusivamente ai ragazzi ospiti del carcere) That’s Napoli Live Show, il Castello Musicante presso cortile del maschio Angioino (ingresso libero dalle ore 10 alle ore 20) e la chiusura serale a Piazza Plebiscito, con inizio ore 21 ad ingresso libero, con il concerto di Rkomi.

Anche questi eventi rientrano nelle linee guida del progetto Napoli Città della Musica e consistono in:

ore 10:30 presso carcere di Nisida spettacolo musicale, ideato e diretto dal Maestro Carlo Morelli, dal titolo Thats Napoli Live Show pergli ospiti del penitenziario che potranno ascoltare il Coro della Città di Napoli con in scena giovani cantanti e musicisti per un fantastico viaggio dalla canzone classica al soul partenopeo, delle villanelle al blues. Gli arrangiamenti del Maestro Carlo Morelli colorano il programma musicale di moderne sonorità presentando rielaborazioni di standard natalizi intramontabili, come “Tammurriata nera” e “Eye of the tiger” dei Survivor, “’O surdato ‘nnammurato” e “Roxanne” dei Police, “Comme facette mammeta” e “Hit the road jack!” di Ray Charles, “’O Sarracino” e “I will survive” di Gloria Gaynor, “Reginella”, “I want to break free” dei Queen e “Dancing Queen” degli Abba, “Luna Rossa” e “Mas Que Nada” di Sergio Mendes.

Dalle ore 10:00 alle ore 20:00 presso cortile del Maschio Angioino il “Capodanno dei bambini” con il Castello Musicante: laboratori interattivi e spettacoli per bambini ideato e diretto da Rossella Cannella.

La musica è strumento di integrazione e superamento di tutte le barriere, è voce inespressa della fragilità ma anche come occasione di gioia e scoperta. Con la musica le bambine e i bambini potranno fare un viaggio immaginario tra i continenti del mondo, dove la musica rappresenta l’energia positiva che abbatte qualsiasi diversità data dal colore della pelle, dalle religioni e dalle varie etnie.

Grande chiusura di giornata con il concerto a Piazza Plebiscito. Dalle ore 20:30 nelle storica piazza dove si sono esibiti artisti del calibro di Pino Daniele ed Elton John ci sarà una lunga cavalcata live con ben sette protagoniste ella scena musicale urban napoletana e l’headliner Rkomi.

Questa la scaletta di esibizione:

ore 20:30 Stè, ore 20:35 Gaiè, ore 20:40 IOSONORAMA, ore 21:00 Lil Jolie, ore 21:25 LNDFK, ore 21.50 NZIRIA, ore 22.15 La Niña (ospite Franco Ricciardi), ore 22.45 Rkomi.

Rkomi. L’artista milanese (al secolo Mirko Manuele Martorana) giurato alla XVI edizione del talent musicale “X Factor” ha vinto 7 dischi di platino (certificato FIMI) con l’album ‘Taxi Driver’ e nel 2022 è stato il più venduto raggiungendo il top delle classifiche Spotify con milioni di streaming. Grande protagonista all’ultima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Insuperabile” presenterà dal vivo un concerto in full band con le sue hit più famose ricche di suoni funk dal grande groove, senza però tralasciare le sue radici rap e la propensione al pop.

La Niña, al secolo Carola Moccia, esordisce nel 2019 con il suo primo progetto solista che traghetta la tradizione in una dimensione iper contemporanea. Carola nasce a Napoli due volte, nel 1991 e nel 2019, perché fino al 2018 ha viaggiato alla ricerca di se stessa nella musica, nel canto, nella scrittura, nell’arte e nel teatro. Nel 2019 rinasce in un universo musicale che azzera le distanze tra l’artista e le sue radici. È stata definita come l’ibrido perfetto fra Rosalía e Teresa De Sio.

LNDFK, ovvero Linda Feki, è una producer e songwriter figlia di due diverse culture: madre napoletana e padre arabo. La sua musica subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità. Il progetto è condiviso con il producer napoletano Dario Bass.

NZIRIA è il progetto sperimentale dell’artista Tullia Benedicta, nata a Ravenna da genitori napoletani. Canta rigorosamente in lingua madre in maniera potente e androgino reinterpretando le storie stereotipate, quasi archetipiche, del neomelodico. Mischia sonorità elettroniche di stampo techno con la melodia. Hard Neomelodic è il termine scelto per descrivere la sua ricerca, attraverso la quale dà forma ad uno spazio sonoro in cui generi dirompenti come il Neomelodico e l’Hardcore si affiancano. In quanto artista non-binary, attinge dalla propria esperienza per affrontare tematiche atemporali.

Lil Jolie, pseudonimo di Angela Ciancio, è una cantautrice originaria di Caserta. Amante del rock, comincia a studiare chitarra e nel 2018 inizia a pubblicare i primi pezzi su SoundCloud che la portano a collaborare con artisti top della scena italiana, come Tauro Boys e Vipra (ex Sxrrxwland).

In apertura di serata si esibiranno tre giovanissime cantanti accuratamente selezionate tra le tante proposte vulcaniche che la città offre. Ste, Rama e Gaiè avranno la possibilità di confrontarsi per la prima volta con il grande pubblico e calcare un palco professionale. Una vetrina indiscutibilmente unica che permetterà loro di crescere artisticamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...