Secondiglianesi di ieri. Don Michelangelo Vitagliano, il Parroco Vecchio, confessore di San Gaetano Errico

E’ tra i secondiglianesi illustri meno comunemente ricordato, se non nella toponomastica. A Don Michelangelo Vitagliano è dedicato un vicoletto che incrociamo lungo via Dante, vico Parroco Vecchio.

Vecchio, in questo caso, sta ad indicare il lungo e intenso periodo che vide don Vitagliano alla guida della parrocchia madre di Secondigliano, dedicata ai santi patroni Cosma e Damiano.

Vissuto tra il 1778 e il 1858, don Michelangelo è ricordato soprattutto per essere stato il confessore di padre Gaetano Errico, del quale fu vero e proprio maestro di vita, al punto da accompagnarlo passo dopo passo durante il suo percorso sia di insegnante (prima come supplente, poi come titolare in una scuola comunale del quartiere), sia di sacerdote, ruolo che svolse con grande zelo, soprattutto per quanto riguarda le confessioni.

Lungimirante come pochi, il Parroco Vecchio – in uno scritto dell’epoca – sottolineava come nemmeno gelo e pioggia riuscissero a fermare padre Gaetano Errico, ‘o Superiore, che andava a confessare casa per casa.

Di San Gaetano Errico, in un altro documento, parlava così: “Ho la gioia di possedere un gran soggetto e un santo, che fa molto bene per la gloria di Dio e per le anime”

L’attuale vico Parroco Vecchio, che vide nascere e crescere don Michelangelo, si chiama così da dopo la morte del religioso, sopraggiunta il 21 dicembre 1858. Prima era il prolungamento naturale dell’adiacente via Fosso del lupo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...