Gli anziani e l’Alzheimer nel nuovo romanzo di Salvatore Testa

     Una storia d’amore lunga oltre sessanta anni può finire in un ospizio? Se lo chiede il giornalista Salvatore Testa che nel suo nuovo romanzo, “Vuoti a perdere”, racconta le vicende di due ottantenni destinati a finire in una casa di accoglienza perché lei è affetta dal morbo di Alzheimer, lui non può più accudirla e i figli non possono accogliere entrambi nelle loro case.

     Il libro, edito dalla LFA di Napoli, è distribuito in tutta Italia dalla Libri e Co di Firenze ed è reperibile sia nei siti on line che presso la libreria Iocisto, punto di riferimento napoletano della casa editrice.

     Il romanzo narra la storia di Sandra e Franco, del loro incontro all’inizio degli anni Sessanta davanti a una scuola, dell’incrociarsi di due sguardi, della costruzione di una storia che attraverserà, con gli alti e bassi di una vita in comune, ben sei decenni e due secoli. Il racconto parte dal corteggiamento lungo le strade del centro e del Vomero, del primo appuntamento, di un bacio rubato in un cinema, del primo litigio e della riappacificazione e si articola attraverso le vicende della coppia con il matrimonio, la morte dei genitori, la nascita dei figli, il trambusto festoso dei nipotini per arrivare alla malattia di Sandra, un morbo terribile che annulla la volontà e cancella i ricordi. Sempre più spesso l’anziana donna esce di casa, anche di notte e col maltempo, e si aggira per le strade senza una meta e senza un perché e il marito che la cerca a lungo e disperatamente, aiutato da vicini affettuosi. Poi, la proposta dei figli: lei in una casa di riposo, lui in un pensionato nei pressi dell’ospizio in modo da poterle fare visita ogni volta che ne sente il bisogno.

     Ma lasciare a estranei la casa dei ricordi, della felicità e dei giorni tristi, aggiunge altro dolore al povero Franco e la storia evolve in un modo imprevisto e imprevedibile.

     Salvatore Testa, giornalista professionista in pensione, è presidente dell’associazione di volontariato culturale SeLF-Secondigliano libro festival. Ha pubblicato i romanzi “La farmacia dell’anima” (Le Parche), “Io sono Tiberio Cavallo” e “Cuore di nonna” e il saggio “Vinceremo – I ragazzi all’epoca del Cororonavirus” (tutti su Amazon).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...