Scampia, linciati per abusi su figli: polizia conferma le accuse

Lo scorso 15 maggio, una coppia di coniugi fu aggredita da numerosi abitanti del loro quartiere, Scampia, a Napoli, in quanto accusata di maltrattare e di abusare dei figli minori; lui fu addirittura buttato in un cassonetto dell’immondizia. Dopo indagini, il personale della Squadra Mobile e del Commissariato Scampia, su delega della Procura della Repubblica di Napoli, IV Sezione violenza di genere e tutela delle fasce deboli della popolazione, ha dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura cautelare personale, nei confronti dei coniugi.

Sono ritenuti gravemente indiziati di maltrattamenti aggravati commessi in danno dei tre figli minori.
Lo scorso 15 maggio i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale erano intervenuti nel quartiere Scampia, in viale della Resistenza, per una segnalazione di persone ferite, poi identificate negli indagati, vittime di un’aggressione da parte di numerosi abitanti del quartiere: immagini che fecero anche il giro del web. Secondo le indagini i due avrebbero inflitto ai minori sofferenze di natura fisica e psichica. I due indagati, resisi irreperibili, sono stati rintracciati a Salerno il 13 luglio scorso e sottoposti all’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai figli minori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...