Municipalità 7, il neopresidente Troiano: «Recupero del decoro urbano e manutenzione del verde per far ripartire il territorio»

Antonio Troiano, professione commercialista, consigliere uscente della VII Municipalità, è il nuovo presidente – a conclusione delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre – del “parlamentino” che comprende i quartieri di Miano – San Pietro a Patierno e Secondigliano. Al centro della sua azione amministrativa – annuncia a Periferiamonews – la lotta per assicurare la vivibilità del territorio e nello stesso tempo la valorizzazione delle risorse del territorio.

Da quanto tempo si impegna per il territorio e come nasce la decisione di candidarsi alla presidenza della Settima Municipalità?

«Da tanto tempo, considerando la mia età, sono impegnato nell’associazionismo sportivo e culturale ma anche in associazioni per la difesa dell’ambiente sia in città che in provincia. La decisione di candidarmi non è solo mia, ma nasce da un progetto più ampio sull’area nord condiviso dalle forze politiche, dai movimenti e dalle associazioni per dare vita ad una rinascita culturale della nostra macroarea, naturalmente un progetto condiviso anche dal nostro nuovo sindaco».

Quali sono le criticità da affrontare in prima battuta nella sua municipalità?

«Le criticità sono tante ma penso che bisogna impegnarsi subito per il ripristino del decoro urbano con il recupero dei giardini pubblici e per dare dignità alle strutture scolastiche a tutela dei bambini. Nel primo caso apriremo costanti tavoli di servizi per monitorare e risolvere le varie problematiche, tra cui verde, pulizia e viabilità. Per le scuole faremo uno screening di tutti i plessi per capire prima i servizi di manutenzione a chi sono affidati, per poter riorganizzare poi una programmazione che non trascuri nessuna scuola in nessun quartiere della Municipalità».

Quali sono invece le risorse e le bellezze della sua municipalità e come vorrebbe valorizzarle?

«Tra le bellezze della nostra municipalità non possiamo trascurare i centri storici dei nostri quartieri ognuno con una storia ben rappresentata per esempio da chiese, santuari e palazzi. È necessario rendere fruibile la bellezza dei numerosi siti storici attraverso l’organizzazione di visite culturali. Non dobbiamo però dimenticare che la nostra Municipalità è la porta di Napoli e con il suo aeroporto deve essere oggetto di progetti socioculturali per la rinascita del nostro territorio».

In che modo i cittadini potranno sentire lei e i nuovi consiglieri realmente vicini al territorio?

«In primis facendo sapere agli stessi che le commissioni e soprattutto i Consigli Municipali sono pubblici e quindi aperti a tutti i cittadini, già come consigliere mi sono sempre impegnato per la condivisione attraverso assemblee pubbliche, dibattiti a tema e incontri soprattutto in strutture pubbliche o parchi».

Cosa  si augura di riuscire a realizzare?

«Cambieremo il modo di fare politica aprendoci ad un serio confronto con la gente che vorrà essere parte attiva del processo democratico, ma soprattutto mi auguro di realizzare le priorità elencate con la massima condivisione dei consiglieri compresi quelli di opposizione».

Sara Finamore

Un commento

  1. Vorrei far notare la potatura degli alberi al c.so secondigliano, non ricordo più l’ultima volta fatta. Pulizia dei tombini e qualche buca da tappare .

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...