Una chance per i minori a rischio, al via il progetto “I fuori classe di Napoli”

Partirà dal 6 novembre il nuovo progetto “I fuori classe di Napoli” a cura dell’associazione “L’Agorà Partenopea APS” che punterà, insieme all’associazione “Una mano amica ODV”,  a ridurre il tasso di evasione scolastica nel territorio della VII Municipalità attraverso numerose attività e corsi gratuiti.

Il progetto è finanziato dalla Regione Campania con il supporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e si svolgerà in sinergia con gli Istituti “Sauro – Errico – Pascoli” e “Pascoli 2,” con l’associazione sportiva “A.s.d. Napoli Sporting Sud”, con la parrocchia Santi Cosma e Damiano ed ulteriori enti privati che si coordineranno insieme al Garante dell’infanzia e dell’adolescenza, il professor Giuseppe Scialla, e ai Servizi Sociali per combattere insieme la povertà educativa nei quartieri di Miano, San Pietro a Patierno e Secondigliano.

«Offriremo diversi corsi gratuiti organizzati insieme all’associazione “Una mano amica ODV”: il corso di doposcuola si svolgerà, a partire dal 9 novembre, il martedì e il venerdì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso l’oratorio della chiesa San Cosma e Damiano per i ragazzi dai 10 ai 14 anni; il corso di padel si terrà tutti i giovedì dalle ore 16.00 alle ore 17.00 e il corso di calcetto con functional muscolare sempre il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 16.00: entrambi si terranno presso la struttura sportiva “Football club”, in via Privata detta Scippa, per i bambini e i ragazzi dai 6 ai 16 anni. Inoltre è previsto un corso di estetica che partirà da gennaio ed è in via di definizione» spiega Manuel Fabozzo, presidente dell’associazione “L’Agorà Partenopea APS”, responsabile del progetto.

 «Ci si può iscrivere ai corsi attraverso un modulo da compilare che viene fornito dall’associazione stessa, contattandoci telefonicamente o attraverso i social. Riceviamo il martedì e il venerdì presso la chiesa San Cosma e Damiano dalle ore 15 alle ore 17. In caso di difficoltà si può fissare un appuntamento anche in via telematica. La nostra priorità saranno naturalmente i ragazzi a rischio, segnalati dai Servizi Sociali o dalle scuole e i ragazzi che vivono condizioni di disagio familiare o situazioni economiche difficili».

Fabozzo sottolinea così ancor di più l’obiettivo dell’iniziativa, ovvero cercare di combattere l’abbandono scolastico troppo elevato nella zona, offrendo la possibilità di poter frequentare diverse attività a tutti i ragazzi più svantaggiati che si trovano nella fascia d’età della scuola dell’obbligo.

Previsto un evento inaugurale che darà il via al progetto, il 6 novembre alle ore 11.30, presso la struttura “Football Club” alla presenza dei partner coinvolti con una diretta streaming su Periferiamonews.

Sara Finamore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...