Lo sport contro la devianza giovanile, “L’Agorà Partenopea” riprende le attività con un boom di iscrizioni

Da novembre è partito il progetto “I fuori classe di Napoli” a cura dell’associazione “L’Agorà Partenopea APS”, iniziativa finanziata dalla Regione Campania con il supporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in sinergia con gli istituti Pascoli 1 e Pascoli 2 di Secondigliano, con l’associazione sportiva “A.s.d. Napoli Sporting Sud” e con la parrocchia Santi Cosma e Damiano, la coop L’Uomo e il Legno, il Garante dell’Infanzia e l’Adolescenza, la Siedas, l’associazione “Una mano amica“, gli sponsor Original Marines, Beauty Elle, che  punta a ridurre il tasso di evasione scolastica e ad aiutare i giovani  che vivono in condizioni sociali più disagiate nella VII Municipalità attraverso corsi ed iniziative totalmente gratuite.

Abbiamo sentito Manuel Fabozzo, presidente dell’associazione “L’Agorà Partenopea APS”, responsabile del progetto che afferma, con gioia, la grande portata di questo progetto quanto mai necessario in questa zona: «Stiamo portando avanti un’azione di recupero sociale che sta dando grandi risultati, stiamo ricevendo feedback positivi dai ragazzi che prendono parte ai corsi, dalle loro famiglie e dai dirigenti scolastici”.

Le attività avevano subito uno stop forzato da metà gennaio fino a febbraio a causa dell’aumento dei contagi da Covid-19, ma adesso ogni corso viene svolto regolarmente a pieno regime.

«Attualmente ci sono i corsi di estetica il lunedì pomeriggio, presso un centro estetico, dove 4 gruppi diversi formati da 4 persone, si alternano dalle 15.00 alle 19.00. Inoltre teniamo un corso di padel ogni giovedì dalle 16.00 alle 17.00 e un corso di calcetto sempre il giovedì dalle 15.00 alle 16.00 presso la struttura sportiva “Football club”. C’è la possibilità poi di un corso di doposcuola nei giorni di martedì e venerdì dalle 15.00 alle 17.00 presso l’oratorio della chiesa Santi Cosma e Damiano» aggiunge Fabozzo, che ribadisce la possibilità di accogliere ancora altri adolescenti che si trovano in condizioni di disagio, a rischio dispersione scolastica o appartenenti a nuclei familiari maggiormente svantaggiati.

L’iniziativa procede dunque a gonfie vele, ma soprattutto sta dando i suoi frutti, offrendo quindi ad un gran numero di ragazzi la possibilità di poter svolgere delle belle attività: «E’ meraviglioso vedere i genitori dei ragazzi che frequentano i nostri corsi che passano a trovarci per ringraziarci del nostro lavoro ed è soprattutto molto gratificante sapere di poter donare, con le nostre attività, svago e serenità a tutti questi ragazzi che vivono situazioni difficili» conclude con entusiasmo il presidente dell’associazione.

Sara Finamore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...