Secondigliano, provano a sfuggire all’alt dei carabinieri: due 20enni finiscono in manette

Non è chiaro cosa spingesse l’acceleratore: le due dosi di hashish e marijuana nelle tasche, la mancanza di patente, il divieto di ritorno nel comune di Napoli o l’assenza di copertura assicurativa.

Ciò che è certo è che Simone De Blasio e Alessio Leonetti, coetanei classe 2001, sono fuggiti all’alt dei carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli.

Erano a bordo di una Fiat  Panda, in via del Camposanto nel quartiere di Secondigliano. De Blasio alla guida, Leonetti passeggero.

Quando hanno avvistato i lampeggianti hanno rischiato il tutto per tutto, fuggendo a tutta velocità in direzione di Casavatore. Non hanno fatto i conti con l’esperienza dei militari che dopo poche centinaia di metri hanno gli bloccato il passo su entrambi i sensi di marcia. Sono finiti in manette per concorso in resistenza a pubblico ufficiale  e De Blasio è stato anche segnalato alla Prefettura per le due bustine di droga che aveva addosso, per la violazione della misura a cui era sottoposto e per guida senza patente. Sono ora ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...