Marano, pugno duro contro gli abusi: capannone sequestrato

Ieri mattina la polizia municipale di Marano agli ordini del Comandante Luigi Maiello, a seguito di un sopralluogo, ha apposto i sigilli al deposito “Vallesana Metalli” di Via Giovanni Falcone, in quanto i gestori nonostante la diffida a non esercitare, e le ordinanze di sgombero e di abbattimento emesse nei primi mesi del 2020, continuavano le loro attività professionali. Dagli accertamenti è emerso che il titolare non aveva mai presentato alcuna Scia all’ufficio SUAP del Comune di Marano. All’interno del capannone erano stati costruiti dei manufatti che venivano utilizzati come deposito.Dagli approfondimenti della documentazione, è venuto fuori, altresì, che il capannone non solo era completamente abusivo e che l’attività di vendita veniva svolta senza autorizzazioni commerciali, ma addirittura in oltre vent’anni di esercizio, il titolare dell’impresa non aveva mai corrisposto un solo euro per il canone di locazione all’Ente proprietario – in questo caso al Comune di Napoli. Ieri, dunque, a seguito dei fatti è scattato il provvedimento di chiusura del deposito e la denuncia alla procura della Repubblica. Al titolare è stata comminata anche una sanzione di cinque mila euro. Ricordiamo che tutto è iniziato nel 2020 in seguito ad una nota inviata al comando di Polizia municipale di Marano dall’allora Sovraordinato alla polizia municipale che aveva alla comandante di effettuare dei controlli anti abusivismo su tutta via Falcone. E durante uno dei tanti controlli si scoprì che il deposito, oggi destinatario dei sigilli, era completamente abusivo.
ANGELO COVINO

Angelo Covino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...