“Non ti pago”, la commedia di Eduardo interpretata da “Gli Scugnizzi di Napoli” incanta il pubblico della parrocchia Cristo Re

“Non ti pago” è la commedia scritta da Eduardo De Filippo che, la compagnia teatrale “Gli Scugnizzi di Napoli” ha portato in scena al teatro Woijtila, sabato 28 e domenica 29 maggio. Il teatro della parrocchia Cristo Re nel rione Berlingieri ha visto  il tutto esaurito in tutti e due i giorni delle rappresentazioni. È sempre difficile misurarsi con i grandi classici delle commedie del teatro napoletano, nel pubblico scatta il confronto con i mostri sacri come i De Filippo e i grandi attori del passato, eppure il regista Gianni Esposito è riuscito nell’ardua impresa di catturare l’attenzione del pubblico fin dall’apertura del sipario.

 La commedia tratta le vicissitudini di un biglietto del lotto, giocato da un “troppo” fortunato dipendente di un bancolotto che indovina una quaterna secca del valore di quattro milioni. Il titolare del bancolotto pure lui accanito giocatore, nonostante le centinaia di tentativi di fare fortuna con i numeri, non riesce mai a vincere nulla.

Saputo che i numeri fortunati sono stati comunicati in sogno dal proprio padre al fortunato dipendente rivendica per sé la vincita, La commedia è divertentissima ed ha un finale a sorpresa. Gli attori della compagnia, tutti bravi, hanno ben caratterizzato i personaggi, la loro recitazione è stata fluida ed espressiva.

Pertanto, un plauso va a Gianni Esposito (Ferdinando Quagliarulo), Giusy Passaniti (Concetta), Anna Morfè (Stella), Luigi Di Petrillo (Aglietiello), Carmela Di Paola (Margherita), Roberto Cerciello (Mario Bertolini), Giusy Torino (Erminia), Maurizio Castronuovo (Vittorio Frungillo), Stefano Casella (Luigi Frungillo), Laura Ciotola (Carmela), Massimo Rosone (Don Raffaele Console), Ciro Morfè (Lorenzo Strumillo). Trucco di Linda Iannascoli, regia tecnica Luigi Moschetti, scene Lina Bustelli e Ciro Bavosa, Collaborazione di Luana Monaco. Grandi applausi alla chiusura del sipario e alla presentazione degli attori. La compagnia, dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, ha intenzione di proseguire con molte altre recite. La loro prossima esibizione avverrà il 4  giugno, nella rassegna “Giugno al Chiostro” della chiesa Santa Maria dell’arco a Miano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...